Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la migliore gestione del sito. I cookie tecnici e di analisi statistica sono già stati impostati. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Proseguendo, acconsenti all’utilizzo di cookie.
Ultime Attività Back To News
15, Jan 2022
Visto che siete così idioti, ve lo spiego con un disegnino, perchè altrimenti non ci arrivate.

Visto che siete così idioti, ve lo spiego con un disegnino, perchè altrimenti non ci arrivate.
Nell'immagine vi ho messo apposta una donna, così capite ancora meglio quanto siete idioti, e capite che non c'entra nulla tutta la roba insensata che state vomitando nelle vostre bacheche, fra "maschilismo", "machismo tossico" e fesserie varie.
L'unica cosa di sbagliata qui è la vostra testa, prendetene atto.

Per quelli che hanno un briciolo di materia grigia, scrivo anche un articoletto e vi spiego come mai l'ideologia Woke fa solo danni, e come mai la mascherina rosa è oggettivamente indecorosa per la divisa.

Partiamo da un concetto fondamentale. I colori, hanno un loro simbolismo. Questo simbolismo varia di epoca in epoca e da zona a zona, sia chiaro. Non sto avallando la delirante tesi esoterica occidentale del cosiddetto "simbolismo universale".
Quella scemenza sta bene dove sta.
Parlo comunque di comunicazione attraverso le immagini, e di quello che accade nel nostro cervello quando siamo esposti a simboli.

In Giappone, ad esempio, il colore Rosso è associato agli eroi, mentre il Blu spesso ai cattivi. Fateci caso, la maggior parte dei protagonisti degli anime sono di colore rosso.
Idem per l'elemento del fuoco.
Eroe = Rosso = Fuoco
E' un loro archetipo.

Nella simbologia occidentale cattolica è esattamente l'opposto. Il rosso ed il fuoco rimandano a Satana, quindi al male.
Satana = Fuoco = Rosso
Gli angeli invece ce li immaginiamo con oro, azzurro e bianco.

Il Rosso è anche nella medicina. Dalla croce rossa alla "gocciolina" dell'AVIS che si occupa di donazione del sangue. Ma è rigorosamente accompagnata dal Bianco, proprio per indicarne l'aspetto puro.

I colori hanno il loro potere simbolico ed il cervello ne è soggetto.
Pensiamo alla camicia NERA.
Pensiamo alla colomba BIANCA.
Pensiamo alla "M" color GIALLO di Mc Donald che richiama le patatine.

I colori sono nelle bandiere, nei brand delle varie aziende, ed in tutto quello che ci circonda.
Anche le varie associazioni femministe usano colori (le scarpe rosse), e non parliamo poi delle mille bandiere LGBT+ che fanno dei colori proprio la loro identità... in fondo sono arcobaleno.

Ci sono proprio libri e libri di graphic design, scritti da professionisti, ma anche da psicologi, dove si parla dell'impatto visivo che i colori hanno su di noi, e di come questi possano influenzare le scelte di mercato e la percezione che la società ha di un marchio, un gruppo o un prodotto.

Pretendere di annullare il simbolismo dei colori è da idioti.
Non c'è molto da dire.
Ad oggi, purtroppo, quella stessa gente che si batte per le bandiere arcobaleno, o si batte per le scarpe rosse, è quella stessa gente che critica la polizia per il fatto che hanno rifiutato le mascherine rosa.
E la loro argomentazione è assolutamente Woke, figlia del postmodernismo, ossia pretendere che da oggi in poi il rosa non sia più associato alla sfera femminile e l'azzurro non sia più associato alla sfera maschile.
Cioè in pratica tutti gli altri colori sì, anzi, vai di bandiere su bandiere... ma quei due, ossia rosa e azzurro, no.
E' pura ideologia e, in quanto tale, priva di cervello.

Beh, come reagirebbero se io regalassi al Cassero di Bologna migliaia di bandiere marroni, e gli chiedessi di usare quelle al pride?
Un bel pride tutto marrone. In fondo, anche l'arcobaleno non è uno stereotipo?
Come? Adesso i colori hanno importanza?
Adesso sono identificativi?
Ipocriti. :)

Ai SJW non gli frega nulla di quello che pensa la gente, che poi tale "gente" è praticamente l'80% della popolazione italiana dato che loro sono una minoranza. L'importante è che si assecondi il loro delirio.
Ma a me della gente importa, perchè una società deve considerare tutti, minoranze e maggioranze. Quindi si deve sempre considerare l'impatto delle propprie azioni.

Andiamo a vedere cosa scrive come reazione il popolo di fronte alle mascherine rosa, e notiamo una serie di commenti che ritornano... appunto, dei simboli associati a dei colori.

"Rosa come i maiali che sono!", hanno detto i sinistroidi.
"Rosa è devirilizzante!", hanno detto i fascistoidi ignari che nelle FFOO ci sono anche donne.
"Il rosa non è autoritario!", ha detto la maggior pare della gente.

Al resto del mondo, delle vostre ridicole battaglie dei sessi, dove pensate di cambiare il mondo invertendo l'azzurro ed il rosa, non interessa una sega.

Mi duole anche informarvi che la divisa della polizia è di due colori, blu scuro per cappello giacca e accessori, e grigio-azzurro per pantalone o altri dettagli.
E c'è proprio un codice di colore, un libro che spiega come deve essere e tutta una serie di regole.
Si chiama "DIVISA" per un motivo, ed è un simbolo di rappresentanza.
Il rosa non c'entra. Non c'entra il verde. Non c'entra l'arancione. Non c'entra l'azzurro (diverso da blu, siete daltonici per caso?). Non c'entra il rosso. Non c'entra il bianco.

LA DIVISA DELLA POLIZIA PREVEDE BLU E GRIGIO-BLU.
E questo è il loro decoro.

Fine.
Non c'è molto da aggiungere.

p.s. dato che si parla in termini impersonali, userò i nomi di professione con il genere non marcato che, in quanto non marcato, non indica maschio o femmina... è solo grammatica italiana.


View On Facebook

Turn your Facebook Page into a website, instantly.

Try now for 14 days FREE

No credit card required, unsubscribe at any time. pagevamp.com