Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la migliore gestione del sito. I cookie tecnici e di analisi statistica sono già stati impostati. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Proseguendo, acconsenti all’utilizzo di cookie.
Ultime Attività Ritornare a News
16, Ago 2019
Un altro tweet agghiacciante, sempre fatto dalla nostra avvocatessa preferita:

Un altro tweet agghiacciante, sempre fatto dalla nostra avvocatessa preferita: la cara attivista WildSide Cathy La Torre... la stessa che poi, con il suo #OdiareTiCosta, vorrebbe eradicare l'odio dal web.

Il problema, come abbiamo già detto e ripetiamo, è che i parametri con cui questo "pool" di privati cittadini determini cosa sia odio e cosa non lo sia, sono abbastanza discutibili. Così come sono decisamente discutibili alcune loro affermazioni pubbliche.

Ecco un altro esempio di giudizio falsato, dove l'attivismo sembra diventare estremismo perdendo il contatto con la realtà, trasformandosi esattamente in ciò che combatte.

In pratica delle onestissime persone che stanno svolgendo il proprio lavoro in qualità di Forze dell'Ordine vengono "catalogate" immotivatamente per via del loro sesso biologico!
Un "Maschi in divisa" scritto quasi come se il sesso dell'operatore della Polizia di Stato fosse un elemento discriminante fondamentale, o almeno di una qualche rilevanza. Io, personalmente, ha avuto come l'impressione che si stesse dicendo, magari fra le righe, che Carola Rackete sia stata arrestata perchè è "una ragazza" (quindi donna), e che a farlo siano stati "i maschi" (termine espresso con una accezione quasi negativa).
Ma come, l'avvocatessa "paladina" dei diritti LGBTQIA, che sembra identificare come di una qualche importanza il SESSO BIOLOGICO degli agenti di polizia? Cosa gliene frega a lei se sono donne, uomini, MtF, FtM o altro? Sono semplicemente agenti delle Forze dell'Ordine che stanno eseguendo il proprio lavoro, e in ALCUN MODO rileva il loro sesso biologico (che potrebbe essere differente dall'identità di genere e non qualifica il loro orientamento sessuale... e magari uno di loro, per quello che ne sappiamo, potrebbe benissimo essere un FtM).

Un tweet che sembra raccontare quindi una storia diversa da quella che vediamo, non si descrive una normale procedura di arresto di una persona che, nelle adeguate sedi, verrà poi esaminata e giudicata. Non si parla di opinioni sul fatto che si sia d'accordo o meno con le motivazioni dell'arresto (d'altronde controverse), ma bensì allude quasi solamente al fatto che il problema siano dei MASCHI che arrestano una DONNA.

Che dire, quando qualcuno è fissato con qualcosa, non c'è niente da fare, lo vedrà ovunque ed il suo giudizio sarà annebbiato.
Un tweet di una tristezza infinita, soprattutto perchè scritto da un'avvocatessa esposta proprio per questioni inerenti ai diritti umani. A me, sinceramente, sembra discriminatorio nei confronti di questi agenti e nei confronti delle Forze dell'Ordine.

Un ulteriore motivo per prendere le distanze da #OdiareTiCosta ed invitare le persone a capire che la strada migliore da percorrere è quella di controllarsi ed imparare ad #OdiareMeglio.


Visualizza su Facebook

Trasforma la tua Pagina Facebook in un Sito, istantaneamente.

Prova ora 12 giorni GRATIS

Nessuna carta di credito richiesta, cancella in qualsiasi momento. pagevamp.com

Chi Siamo, cosa facciamo e perchè...