Questo sito utilizza cookie per il funzionamento e la migliore gestione del sito. I cookie tecnici e di analisi statistica sono già stati impostati. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Cookie Policy. Proseguendo, acconsenti all’utilizzo di cookie.
Ultime Attività Ritornare a News
14, Ago 2019
Open vs #Odiareticosta: la replica di Luca Vitale, autore del video

Alcuni giorni fa, un sito chiamato Gaypost.it (probabilmente noto nell’ambiente LGBT) ha scritto un articolo sulla questione DGVFB/Open vs Tlon/Cathy.
Perplessi per la banalità delle critiche esposte, abbiamo chiesto diritto di replica. Strano ma vero, e qui si dimostra come anche io che sono un gran figo posso essere preda di pregiudizi, ce lo hanno concesso… e vi dirò di più, hanno postato la mia replica integralmente, con tanto di screen.
Già solo per questo, ringrazio la redazione ed esprimo il mio rispetto. Bravi!

La redazione, però, non è l’articolista.
Infatti, distrutto dalla forza delle mie argomentazioni, l’autore stesso (tale Dario Accolla) ha voluto chiudere l’articolo con delle sue considerazioni finali.
Legittimo, per carità… ma non per questo le sue parole hanno senso.

Chiunque volesse può trovare l’articolo originale qui:
http://www.gaypost.it/articolo-open-odiare-ti-costa-vittime-carnefici

La mia replica qui:
http://www.gaypost.it/open-odiareticosta-replica-vitale?fbclid=IwAR2KIzsKN403am-c9OHudMrQ0tkUjSPoGY3ytSDGygVCrNu1AxwPwCSqI_M

---

Ecco le risposte alle contestazioni finali di Dario Accolla:

1. Mi spiace caro Dario ma no, quando hai scritto l’articolo non li hai visti manco per nulla… e l’ho dimostrato nella mia replica. Tutti possono leggerlo e vederlo. Non sarai andato oltre il primo quarto d’ora, non mentire. :P
Limitarti a rispondere puerilmente “no non è vero”, non è una argomentazione valida in tua difesa;

2. Ecco, finalmente adesso (ossia dopo oltre 4 ore dalla mia replica) nelle tue risposte cominciano a comparire i minutaggi di riferimento al video. Questo non è stato fatto prima proprio perché non li avevi visti accuratamente e per intero. Lo hai fatto ora.
Ad ogni modo il punto 2, così come l’1, non rappresentano nessuna reale contestazione alla mia replica;

3. Puoi criticare quello che vuoi, non mi interessa. Adesso fai una citazione diretta alle mia parole perché solo ora, e non prima, li hai visti. Anche questo punto 3, comunque, non è una reale contestazione ai miei argomenti, ma solo una banale giustificazione;

4. Ecco, qui siamo nella scorrettezza più totale. Quando hai capito di aver sbagliato, per pura questione di orgoglio hai deciso di ribattere ripetendo la stessa cosa insensata che ti ho già confutato. Ripeto per sintesi…
Hai fatto una affermazione ben precisa:
“ (…)PER TUTTO IL TEMPO DELLE RIPRESE, sia Cathy La Torre, sia Maura Gancitano vengono RIPETUTAMENTE DEFINITE come avvocato e filosofo. Al maschile, salvo QUALCHE OCCASIONALE “AVVOCATESSA” (…).”
Ti ho dimostrato, e lo puoi vedere nei video in questo istante, che non ho mai detto una sola volta “filosofo”. LOL
Citi solo ed unicamente il minuto 7:37 (che non “si è prolungato fino” a niente, è SOLO quello!) poiché ho usato una frase impersonale. Non avendo dichiarato i soggetti, e non avendo quindi specificato il loro sesso (poiché io non discrimino in base a questi parametri) ho usato un neutralissimo e generico “laureato in filosofia” e “avvocato” poiché in italiano semplicemente si dice così. Quando invece ho fatto chiaro riferimento alle due, ho usato termini come “moderatrice”, “promotrici” e ben 5 volte è stato detto “avvocatessa”.
Non mi risulta che altre volte io abbia usato il maschile.
Quello che hai affermato, e che continui per orgoglio a difendere a spada tratta, è semplicemente falso. Ti sei fissato su sta cosa, ma è solo nella tua testa.
Quando vuoi, sono sempre pronto a darti lezioni di logica ed onestà intellettuale;

5. Mamma mia, ho dimenticato una “O” nell’acronimo “FFOO”, vabbè allora basta, chiudiamo il mio profilo internet, il canale youtube e visto che ci sono mi trasferisco anche in Amazzonia sparendo dal mondo civilizzato.
Wow, questa si che è un’argomentazione! Mi hai disarmato! Che campione!
Ad ogni modo, non mi meraviglia il fatto che tu non abbia compreso che il mio “sostituirsi alle FFOOOOOOOOOO” (ne metto di più così siamo sicuri che ti bastano) è riferito al fare indagini private. Ti ricordo che qui si parla di usare investigatori privati ed haker? No eh… vabbè;

6. Se gli omofobi usano retorica banale per mantenere un presunto status quo, è un loro problema. Il sottoscritto è sceso in piazza più volte e continuerà a scendere per tutelare i diritti umani e l’uguaglianza fra le persone. Tu continua a giocare a fare discriminazioni e creare muri invece che ponti, non mi interessa;

7. “Da sempre il potere è detenuto da chi incarna quel paradigma stesso”, scusami ma è una cazzata colossale. Con “da sempre” intendi anche il paleolitico o nell’età del rame? Giusto per capire... Spiegami anche dove sarebbero i “bianchi al potere” negli imperi e nei regni che per secoli hanno dominato l’Egitto, la Cina, il Giappone, l’India o l’Arabia.
Per l’eterosessualità, senza andare in oriente, pensiamo solo alla Roma storica o ai dipinti nelle lupanare di Pompei.
Possiamo concordare se mi dici che da un certo periodo storico in poi, molto recente ed unicamente nei paesi occidentalizzati, c’è una predominanza di persone di sesso maschile, bianche ed etero al potere… e su “etero” comunque non ci giurerei, perché non sappiamo cosa facciano in realtà certe persone nella loro vita privata. Sappiamo invece molto bene che alcuni di loro più sono omofobi in pubblica piazza e più gli piace in privato farle certe cose. :D
Anche qua, come già ho detto, la chiave secondo me è superare le divisioni e non creare un nuovo nemico da discriminare. Tu continua a giocare la partita come ti pare, io giocherò la mia a modo mio… e fra i due quello che ha torto sei tu, te lo dico giusto per mettere in chiaro come stanno le cose;

8. La tua analisi, fatta di timing preciso, arriva quindi solo al minuto 10, su due video da oltre 30 l’uno. Fantastico!
Forse ti sfugge che le mie battute servono proprio a dimostrare che la gente come te perde di vista la battaglia reale e si concentra su cazzatine come un singolare o un plurale. Evidentemente, visto che sollevi questa questione, sono io quello ad aver colpito nel punto giusto. 😉
Inutile ripetere che, invece di parlare della libertà di espressione e di opinione, sei qui a fare ridicolmente le pulci su una battuta (che hai pure frainteso);

9. Questa non è una contestazione, è solo il lamento di un ego ferito. Si, ok, ho vinto io, ma non c’è bisogno che continui a rantolare a questa maniera;

10. Invece è proprio quello che stai facendo, pregiudizi su pregiudizi. Se ti ponessi in discussione come hai detto, in merito al punto 4 diresti “Ok, qua ho proprio cannato”. Attendo ancora la rettifica, dai ce la puoi fare! 😉

Detto questo, rinnovo nuovamente il mio ringraziamento alla redazione di Gaypost.it, è sempre bello avere spazio per dimostrare alla plebaglia quanto io sia un grande.


Visualizza su Facebook

Trasforma la tua Pagina Facebook in un Sito, istantaneamente.

Prova ora 12 giorni GRATIS

Nessuna carta di credito richiesta, cancella in qualsiasi momento. pagevamp.com

Chi Siamo, cosa facciamo e perchè...